Newsletter
Twitter

Hamza Roberto Piccardo

Hamza Roberto Piccardo è nato a Imperia, nel 1952. Entra nell’Islàm nel 1975, nel corso di un lungo viaggio in Africa occidentale Nel 1988 realizza l’edizione italiana de “Al Minhaj al Muslim (La via del musulmano) ” dello shaykh Abu Bakr al Djazayri, la prima opera di giurisprudenza cultuale ad uso dei musulmani italofoni. Nel...

  • Position:
    Comitato Promotore
  • Location:
    imperia

Hamza Roberto Piccardo è nato a Imperia, nel 1952.
Entra nell’Islàm nel 1975, nel corso di un lungo viaggio in Africa occidentale
Nel 1988 realizza l’edizione italiana de “Al Minhaj al Muslim (La via del musulmano) ” dello shaykh Abu Bakr al Djazayri, la prima opera di giurisprudenza cultuale ad uso dei musulmani italofoni.
Nel 1990 è tra i fondatori dell’Unione delle Comunità ed Organizzazioni islamiche in Italia. (UCOII) e viene eletto membro della direzione nazionale.
Elabora la Bozza d’intesa, il documento sulla quale si dovrebbero stabilire i rapporti tra la comunità islamica e lo Stato .
Nel 1992 viene rieletto nella direzione nazionale UCOII.
In quell’anno da vita alla Comunità dei Musulmani del Ponente Ligure, promuovendo l’apertura della Moschea di Imperia; seguiranno nel 1994 quella di Albenga (SV), quella di Sanremo (IM) nel 1996, Savona e Cengio (SV) nel 1998.
Nel 1993 fonda la casa editrice “Al Hikma” e pubblica e dirige il mensile “Il Musulmano”.
Il periodico uscirà fino a tutto il 1994 quando è costretto a sospendere le pubblicazioni per ragioni economiche.
Al termine del 1994, dopo cinque anni di lavoro pubblica la prima edizione del “Saggio di Traduzione Interpretativa del Santo Corano inimitabile”.
Si tratta della prima traduzione integrale e commentata ( vi sono oltre 2500 note e un ricco apparato di appendici, indici tematici e dei nomi) pensata e realizzata dai musulmani in Italia per gli italiani e gli italofoni.
Nel 1996 assume la carica di segretario nazionale che mantiene fino all’aprile 2005
Nell’estate `96 esce la prima edizione economica della traduzione del Corano In 8 mesi tutta la tiratura di 25000 copie è esaurita.
A tutt’oggi sono state pubblicate22 edizioni per un totale di oltre 250.000 copie distribuite e vendute.Realizza e tutt’ora dirige un portale islamico in lingua italiana: www.islam-online.it, attualmente il più visitato dei siti islamici in italiano.
Prosegue l’attività editoriale e da alle stampe “Anéla il petto”, un libro di poesie sui 99 bellissimi Nomi di Dio che saranno poi illustrate dalla pittrice Nadia Valentini con altrettanti quadri.
Nel 2003 sito www.libreriaislamica.it
Nel 2005 è portavoce del European Muslim Network, presieduto da Tariq Ramadan.
Nel maggio dello stesso anno pubblica “Il Puzzle del Derviscio”, il suo primo romanzo.
Nel 2006 “Luci prima della Luce” una raccolta di 140 invocazioni.
Nel aprile 2007, “Ode alla Rossa” una raccolta di poesie ispirate dal Marocco e in particolare aiMarrakech.
Nel 2008 Miracolo a Baghad, il secondo romanzo politico/poetico.
Nel nel mese di Dhul Hijja 1430 H / novembre 2009 completa, con i sapienti del Complesso di Re Fahd per la stampa del Generoso Corano, i lavori preparatori per l’edizione arabo/italiano del Libro di Allah.
Nell’Aprile 2010 viene eletto un’altra volta nella direzione UCOII.
Nel 2012 viene trasmesso dalla rete satellitare Al Jazeera il film realizzato dal regista Mohamed Kenawi che racconta la sua conversione all’Islam e la storia della sua traduzione dei significati del Corano (visibile qui http://vimeo.com/48662642)
In contemporanea la Majamma Malik Fahd ultima la stampa dell’edizione arabo-italiano del Generoso Corano con la sua traduzione.
Nell’Aprile 2014 viene confermato membro della direzione nazionale UCOII in cui è responsabile del rapporto con le comunità non arabofone e l’accompagnamento dei nuovi musulmani
Nella primavera del 2015 lascia la direzione UCOII a causa di insanabili contrasti di visione e metodo.
Nell’estato 2016 lancia l’Appello ad una Assemblea Costituente islamica d’Italia https://www.facebook.com/costituenteislamica/posts/174083719711503:0
Dal settembre successivo è Segretario del Comitato Promotore della Assemblea Costituente un progetto importante e una novità assoluta nel panorama della presenza musulmana in Occidente:
Chiamare i musulmani e le musulmane d’Italia ad eleggere, su una piattaforma web all’uopo realizzata, una rappresentanza democratica che potrà porsi di fronte allo Stato e alle sue istituzioni come soggetto di un’Intesa ex art. 8 della Costituzione italiana… e non solo.